Crea sito
Aviazione Navale

Pubblicato sulla rivista Combat Arms Magazine numero 3 del 2017 Dal ponte di volo della portaerei Cavour si poteva godere il meraviglioso spettacolo che offriva l’immensa distesa azzurra del mare. L’aria carica di salsedine si insinuava nelle narici di tutti gli uomini e le donne presenti. In lontananza si scorgevano le navi di scorta che procedevano tranquille a protezione della portaerei. All’improvviso, un puntino comparve nel cielo sgombro da nuvole. Si fece sempre più grande fino ad assumere i contorni di un aereo. Il caccia rallentò fino a fermarsi ad una decina di metri sopra la nave. Poco dopo, iniziò una lenta discesa che si concluse soltanto quando il carrello toccò il ponte di volo con la delicatezza di un’ape che si posa su un fiore. Appontaggio perfetto. Il comandante della nave approvò la manovra con un leggero cenno del capo. Anche se aveva visto decine e decine di appontaggi, si sentiva sempre orgoglioso della preparazione dei suoi marinai. Il sole stava per tramontare, per quel giorno le attività di volo erano finite ma l’indomani i suoi aerei sarebbero tornati in aria. La Storia Non tutti sanno che l’Aviazione Navale della Marina Militare è un reparto che vanta una storia centenaria, che precede anche la creazione ufficiale dell’Aeronautica Militare. Il ventesimo secolo era appena iniziato e gli aerei stavano spiccando i loro primi voli. Tuttavia, nel mondo militare c’era già chi aveva compreso le svariate applicazioni a cui si potevano prestare. Ne è un esempio il Tenente di Vascello Mario […]

Continue Reading →

Normandia in tre giorni

Per un appassionato della Seconda guerra mondiale ci sono diversi luoghi che bisogna visitare. Tra questi c’è senza dubbio la Normandia, dove gli Alleati sbarcarono in forze il 6 giugno del 1944. Per quanto mi riguarda è un viaggio che ho sempre desiderato fare ma che ho sempre rimandato. Vuoi per la mancanza di tempo, vuoi perché la mia povera moglie avrebbe rischiato di annoiarsi un bel po’. Il desiderio è rimasto nella lista delle cose da fare appena possibile per molti anni. Poi, un giorno, mi ritrovo a parlare con l’amico e collega Michele. Scopro che anche lui vorrebbe visitare i luoghi del D-Day.

Continue Reading →

Le Frecce Tricolori

Pubblicato sulla rivista Combat Arms Magazine numero 6 del 2016. È una splendida giornata di inizio giugno. Fa caldo quel tanto che basta da andare in giro in maniche corte senza essere oppresso da una cappa dafa. Il cielo è così azzurro che viene voglia di stare ad ammirarlo in silenzio per ore. C’è solo uno sparuto gruppetto di nuvole bianche come il latte in lontananza. Il sole sembra quasi tenerle a bada continuando a irrorare i suoi raggi sulla capitale dItalia. La folla rumoreggia in attesa dell’inizio della manifestazione che celebra l’anniversario della Repubblica Italiana. Via dei Fori Imperiali taglia in due una massa variopinta di persone festanti. C’è chi ride, chi fa foto, chi parla con il vicino e chi rimane in religioso silenzio. In prima fila, un gruppo di emozionati bambini sventola delle piccole bandiere tricolore. Finalmente è arrivato uno dei momenti che tutti stanno aspettando. Un potente rombo echeggia per le vie di Roma. Le teste delle persone si rivolgono allunisono verso il cielo. Nove aerei stanno sorvolando la città eterna disposti come la punta di una grande freccia. Al loro passaggio rilasciano una spumosa scia fumo dai colori verdi, bianchi e rossi. Una lunga bandiera italiana viene dipinta nel cielo. Le Frecce Tricolori sono arrivate. La parata del 2 giugno può iniziare.

Continue Reading →

16° Stormo Protezione delle Forze

Pubblicato sulla rivista Combat Arms Magazine numero 6 del 2014. Il sole è già alto nel cielo, la temperatura si fa subito calda, troppo calda per chi è equipaggiato in completo assetto da battaglia. Il pesante elicottero HH-3F con l’insegna dell’Aeronautica Militare prosegue incurante della temperatura fino al punto prestabilito. Attraverso il portellone aperto giungono delle folate di aria fresca che danno un poco di sollievo agli occupanti. Il pilota diminuisce gradualmente la velocità fino ad arrestare il velivolo in volo stazionario a circa dieci metri d’altezza. La zona sottostante è stata indicata come calda e non solo per la temperatura. C’è il rischio di trovare qualche nemico in attesa pronto a dare il benvenuto. Meglio evitare l’atterraggio, facendo sbarcare la squadra di fucilieri con le corde. Uno dei membri dell’equipaggio, srotola la fune lasciandola cadere verso il terreno. Tutto è pronto per la discesa. Il primo dei fucilieri si avvicina al portello e afferra la corda con entrambe le mani. Poco dopo si getta nel vuoto, avvinghiando anche le gambe intorno alla fune, come fanno i pompieri quando scendono dal palo quando scatta la chiamata. Bastano alcuni secondi per ritrovarsi a terra. L’operatore impugna immediatamente il suo fucile d’assalto Beretta ARX-160 e osserva il territorio alla ricerca di eventuali contatti ostili. Nel frattempo il secondo fuciliere si sta già calando dall’elicottero. Uno ad uno tutti gli operatori scendono a terra coprendosi a vicenda a 360°. Le corde vengono ritirate in fretta dall’equipaggio. Lo sbarco è avvenuto senza problemi e […]

Continue Reading →

I Lagunari

Pubblicato sulla rivista Combat Arms Magazine numero 5 del 2016 Il sole iniziò la sua pigra ascesa verso il cielo. I primi raggi si riflettevano sulla superficie increspata del mare. L’aria era fresca e profumata di salsedine. Alcuni natanti avanzarono sull’acqua interrompendo la quiete della mattina. Dietro di loro lasciavano delle scie bianche e spumose. Erano quattro AAV7, mezzi corazzati anfibi che trasportavano un totale di 80 uomini in completo assetto da combattimento. La spiaggia era ormai distante appena un centinaio di metri. La forza da sbarco era pronta. Gli AAV7 cavalcarono le ultime onde fino a quando i cingoli toccarono la sabbia morbida ma compatta. I piloti fermarono i loro mezzi sul bagnasciuga. I portelloni furono aperti permettendo agli uomini di sciamare sulla spiaggia. Gli stivali calpestarono l’acqua mista a sabbia. Ad attenderli c’era un gruppo di compagni che avevano raggiunto per primi l’obbiettivo mettendolo in sicurezza e permettendo uno sbarco tranquillo. Uno ad uno tutti i soldati si posizionarono, pronti alla fase successiva della missione. Il comandante si consultò con un paio di sottoposti prima di dare l’ordine di proseguire. Gli uomini appartenenti al Reggimento Lagunari “Serenissima” si misero in marcia. La spiaggia era stata presa, la missione proseguiva nell’entroterra dove ad aspettarli c’erano insidie e pericoli. Ma loro non si sarebbero tirati indietro fedeli al motto del Reggimento “come lo scoglio infrango, come l’onda travolgo.”

Continue Reading →

Artiglieria Terrestre

Pubblicato sulla rivista Combat Arms Magazine numero 2 del 2016. Il tenente ripose il binocolo in una tasca del gilet tattico. Quello che aveva visto non lo rassicurava per niente. L’obbiettivo da assaltare era un piccolo villaggio abbandonato durante la guerra. Il nemico lo aveva occupato creando una piccola base. Il perimetro era costellato da diverse postazioni rinforzate e dotate di mitragliatrici pesanti che coprivano l’area a 360°. Avrebbero fatto una strage tra i suoi uomini. Era necessario ammorbidire le difese prima dell’attacco. Per fortuna a circa venti chilometri di distanza era presente una batteria di obici semoventi PzH 2000. Quella era la potenza di fuoco che gli serviva.

Continue Reading →

Le marocchinate

Marocchinate, un termine che probabilmente a molte persone non dirà niente, soprattutto tra i giovani. Invece ci sono persone, oggi ormai anziane, che le marocchinate se le ricordano ancora bene. “La storia viene scritta dai vincitori”, il detto è sempre valido e lo dimostra il fatto che i protagonisti di queste vicende sono soldati che combattevano sotto la bandiera della Francia, tra i vincitori al termine della Seconda guerra mondiale. Forse è anche per questo motivo nelle scuole si tende a omettere questi fatti, accaduti nella cara Italia. Io stesso ricordo di averli appresi dopo il diploma, leggendo libri. Dunque, cosa sono queste marocchinate?

Continue Reading →

Il soldato di tre eserciti

Anche in mezzo alla crudeltà di una guerra si possono trovare delle vicende curiose che terminano con un lieto fine. Questo è proprio il caso della storia che sto per raccontare. Il protagonista è un coreano nato nel 1920 dal nome per noi quasi impronunciabile, Yang Kyoungjong.

Continue Reading →

Isole Aleutine

Gli Stati Uniti d’America sono senza discussione la potenza più grande al mondo. In tutto il ventesimo secolo e anche dall’inizio del ventunesimo si sono impegnati in decine di guerre, andando anche a occupare nazioni straniere come Vietnam, Afghanistan e Iraq. Ma in questo arco di tempo il territorio degli USA è mai stato invaso da eserciti stranieri? Nell’immaginario di molta gente, questa ipotesi è avvenuta solo nel film “Alba Rossa”, dove gli Stati Uniti venivano invasi a sorpresa dai sovietici.

Continue Reading →

Armi strane

L’uomo è dotato di una fervida immaginazione, anche quando si tratta di armi. La storia è ricca di esempi, come le invenzioni di Archimede o quelle di Leonardo da Vinci. Spesso le nuovi armi hanno cambiato il modo di combattere degli eserciti, creando delle svolte epocali. Per dare un idea possiamo citare il carro armato che ha rivoluzionato i campi di battaglia a partire dalla Prima guerra mondiale. In alcuni casi la fantasia degli inventori è spinta al limite della bizzarria, con il risultato di creare armi decisamente inutili.

Continue Reading →